sabato 25 luglio 2009

Il movimento spagnolo contro le chemtrails

tratto da: http://climatrix.wordpress.com/2008/06/13/il-movimento-spagnolo-contro-le-chemtrails/
Al pari dell’Italia e di molti altri Paesi anche in Spagna si è creata una fitta rete di blog e siti che segnalano il problema delle scie chimiche. La caratteristica del movimento spagnolo è quella di aver creato una serie di blog locali, molti dei quali in comunicazione fra loro, che rendono evidente l’attività e la presenza delle scie chimiche praticamente in ogni città e grosso centro (una lista dei blog cittadini che siamo riusciti a trovare è presente fra i nostri chemtrails links).

La dedizione di alcuni osservatori è stata tale da permettere non solo la produzione di una grande quantità di materiale video e fotografico, ma anche la compilazione di tabelle mensili nelle quali viene stilato un resoconto diario del passaggio degli aerei-tanker. La tabella iniziale (tratta dal blog Chemtrails Tarragona ) presenta una serie di dati scaturiti dall’osservazione del cielo in Tarragona, grosso centro catalano, durante il mese di maggio. Sono segnalati i giorni in cui l’attività è stata bassa, media o alta, ed i giorni in cui ha piovuto (llueve – lluvia). Anche in altri blog sono presenti osservazioni simili, sino ad arrivare all’analisi delle differenti tipologie di chemtrails che sono state osservate.
Anche in Spagna la disinformazione riguardo le scie chimiche ha raggiunto livelli allarmanti. Il caso più clamoroso è avvenuto il 13 maggio, quando in un meteogiornale su TV3 alle spalle del conduttore, che parlava del cielo caratteristico del mese di maggio e delle precipitazioni piovose, è stata mostrata una immagine del cielo coperto da chemtrails. Potete vedere il video qui in basso.

Questo video ha prodotto numerose polemiche fra la popolazione, e fra gli internauti interessati alla questione, irritati anche dalla censura che sta avvenendo su decine di video spagnoli pubblicati su Youtube e riguardanti le scie chimiche.

Aereo chimico fotografato a Linate!

tratto da http://www.tankerenemy.com

Aerei chimici atterrano a Linate: la conferma che ci aspettavamo

Ha centrato il bersaglio l'amico System Failure! E' riuscito, infatti, ad immortalare un aereo della morte, maldestramente camuffato da velivolo della Meridiana. Siamo riusciti a prevedere le ridicole "spiegazioni" dei negazionisti che, dopo essersi leccati le ferite, hanno cianciato di livree assenti, perché si tratterebbe di un vettore riverniciato, di contrassegni non visibili a causa del riverbero della luce e fandonie simili. Tutto inutile! E' meglio tacere piuttosto che mostrare perfetta malafede ed ignoranza, scrivendo certe corbellerie. E' così: l'aereo fotografato è un velivolo chimico colto in flagrante al rientro da una missione notturna di avvelenamento. Ogni tentativo di giustificare l'assenza di segni identificativi ed altre anomalie è SOLTANTO disinformazione.

Oggi, 19 luglio 2009, sono rientrato da una breve vacanza in Lucania.

Una settimana "lontano da tutto" mi ha fatto proprio bene, però devo ammettere che, in pochi giorni, di cose ne succedono eh!?
Anzi, talvolta bastano solo 24 ore. Mentre mi leggo gli arretrati (mi ci vorranno giorni), tengo un occhio (anzi un orecchio) fuori dalla finestra e guarda chi si vede di buona mattina, un quarto d'ora prima delle 08:00 proprio vicino a casa mia... E' evidente che l'aereo è in fase di atterraggio (osservare il carrello), ma... per carità, abitando in zona Linate...tutto normale. O quasi. Un caro amico mi suggerisce che stamattina ho avuto un bel colpo di fortuna, dato che avrei beccato uno degli aerei della classe MD-80/81 di rientro da una missione di aerosol clandestino. Ipotesi probabile, in quanto l'aereo risulta essere privo di coccarde e tanto meno di contrassegni. Inoltre è molto simile a quello che questo caro amico riprende sovente sciare sopra il suo quartiere, come dimostrato nel seguente video.





Ma io non sono ancora del tutto convinto. Voglio vederci piu' chiaro, cercare una controprova. Vado sul sito della S.E.A.
Ricerca Volo per “arrivi Milano Linate”, dalle 04:00 alle 08:00 del 19 luglio 2009.

Ecco il risultato.

Dato che l'aereo aveva già fuori il carrello ed io l'ho fotografato intorno alle 07:45, appare evidente che per pensare che in questa foto sia tutto NORMALE, dovremmo credere che questo aereo fantasma appartenga alla compagnia Meridiana-Eurofly. Sarebbe, e sottolineo il condizionale, l'unica soluzione plausibile, però vi sembra possibile che un volo Meridiana-Eurofly solchi i cieli d'Europa privo di ogni tipo di contrassegno di riconoscimento? Devo confessare che, quando l'ho visto, per un attimo non ho voluto crederci! Ma solo per un attimo... dato che li stavo aspettando al varco... mi ero insospettito qualche notte fa, prima della mia partenza, assistendo al rientro (verso le 02.30 di notte) di un aereo completamente bianco che aveva fatto vacillare il mio (errato a questo punto) convincimento che gli aerei tossici non potessero decollare ed atterrare PERSINO SU LINATE.

Il mio bias di conferma, in questo caso, mi aveva portato a credere che i decolli e gli atterraggi di questo tipo di operazioni (che oramai sono totalmente PALESI) avvenissero solamente presso aeroporti militari. Però, grazie a vari indizi, ma soprattutto dopo le innumerevoli sorprese a cui ci siamo abituati, ho aspettato che la notte successiva, puntuale come un orologio svizzero, si verificasse l'ennesimo passaggio, sempre notturno (02:30 circa). Questa volta documentato, anche se alla meno peggio. Purtroppo non sono finanziato da nessun ministero o apparato statale, anche se annovero il Presidente del Consiglio dei Ministri italiano (che ringrazio, ovviamente per la visita) tra i miei fedelissimi lettori, come posso dimostrare con questo screenshot. So per certo, tra l'altro, che a Lui non farebbe affatto piacere (questioni di privacy, come saprete) che io produca prova documentale dell'affetto e la stima che il Presidente mi dimostra con le sue visite pressoché quotidiane, dunque eviterò di farlo. A proposito, approfitto per fare una domanda al Presidente: "Presidente che ne direbbe, visto che da anni state riformando di brutto la scuola, di aggiungere ai programmi della scuola dell'obbligo la vera storia dell'uomo che ha inventato il TERZO MILLENNIO?"

Ma torniamo a noi. Come volevasi dimostrare, decolli ed atterraggi di aerei clandestini avvengono o molto tardi la notte o molto presto la mattina, anche se in giornate come questa, una domenica di mezza estate, credo ci si possa aspettare veramente di tutto, anche atterraggi dello stesso aereo bianco con i motori rossi, magari all'ora di pranzo. (12:30)

D'altronde, per meglio nascondere una qualsivoglia cosa, spesso è più conveniente metterla in bella vista e rischiare (si rischia poco, dopo quasi 30 anni di televisione commerciale in regime di monopolio di concessione di pubblicità e uso di tecniche assai poco morali per assicurarsi la fedeltà del telespettatore) che affannarsi a nasconderla. Tra l'altro, nessuno potrà certo negare che, se io fossi stato davanti al televisore, non avrei mai potuto fotografare quell'aereo e nemmeno accorgermi di un suo secondo atterraggio alle 12:30, sempre di oggi... o forse, pur vedendolo, nemmeno avrebbe destato la mia curiosità.

Dunque, bel colpo! Tutto ciò dimostra, una volta di più, che i responsabili di questo avvelenamento di massa impiegano anche gli scali civili e che quindi anche i controllori di volo non possono non sapere.

P.s.: piccolo aggiornamento per i poveracci.

Questo, semmai, è un Meridiana.

video

venerdì 24 luglio 2009

A Bordeaux non si scherza!


Ecco un'ottimo documento che mostra una trannquilla giornata chimica nei cieli di Bordeaux in Francia, ormai anche in Europa c'è un grande risveglio i documenti sul web sono sempre più numerosi e gli avvelenatori presto dovranno scoprire le carte!
http://dailymotion.virgilio.it/video/x9v985_chemtrail-5000-pour-tuttouno_tech

Reporter Freelance parla delle scie chimiche

Un altra voce si aggiunge al numerosissimo coro di denunce che attraverso il web stanno facendo crescere la conoscenza e la consapevolezza di questo grave fenomeno denunciato ormai da oltre dieci anni.
Di seguito l'articolo tratto da qui:
http://www.reporterfreelance.info/2009/07/scie-chimiche-aria-avvelenata-ecco-le-prove/


Scie chimiche, Aria avvelenata; ecco le prove

In questi mesi il cielo è stato spesso coperto non da “innocue velature” come dicono i meteorologi, ma da un tappeto di scie degli aerei che si sono espanse ed hanno oscurato il sole: potete verificare quello che succede guardando questo video :

http://www.dailymotion.com/user/Alf-Red/video/x9v985_chemtrail-5000-pour-tuttouno_tech
anche se l’osservazione diretta del cielo è la prova migliore dell’esistenza delle scie chimiche.

Del resto alcune amministrazioni le hanno pubblicamente denunciate (vedi anche immagine allegata del ritaglio di un giornale locale)

NB: al momento (come ogni estate) l’attività più frenetica è di notte, facilmente osservabile con la luna piena, ma ugualmente rilevabile anche in assenza di luce dai forti rombi prodotti dagli aerei, segni inequivocaboli dei continui sorvoli abassa quota.

—————

L’amministrazione comunale del Comune di Savignano sul Rubicone e di Sant’Arcangelo di Romagna (provincia di Forlì-Cesena, Emilia Romagna) denunciano il piano di avvelenamento delle scie chimiche (riassumendo abbastanza bene tutti i punti salienti della questione). Da notare che l’amministrazione comunale di Savignano ha dato seguito alla mozione informando direttamente i propri concittadini distribuendo loro gratuitamente un apposito bollettino sulle scie chimiche,

IL FENOMENO DELLE ‘SCIE CHIMICHE’ E IL DIRITTO ALL’INFORMAZIONE

Il consiglio comunale
(…) Premesso che:
- in tutta Italia, nella nostra Regione e soprattutto per quanto ci riguarda nel nostro territorio provinciale e comunale, da alcuni anni e in modo sempre più intenso, vengono rilevate scie chimiche (chemtrails), rilasciate da aerei militari non meglio identificati;

- diversamente dagli aerei civili, i quali su rotte predeterminate rilasciano scie di condensazione, le scie chimiche riscontrate sono di natura gelatinosa e vengono nebulizzate da aerei che volano a bassa quota e sono irrorate nell’aria attraverso sistemi di distribuzione ben visibili con normali cannocchiali;

[nel video http://www.youtube.com/watch?v=3DYnIkMVLVg potete avere la prova di quanto scritto sopra, un aereo che vola basso e che rilascia scie che non fuoriescono dal motore (come potrebbe essere se fossero scie di condensa)

- non possono essere normali scie di condensazione in quanto nella maggior parte dei casi rilevati non sono presenti le condizioni per la formazione di scie di condensa, le quali sono dalla N.A.S.A. cosi definite: 71% di umidità, temperatura di -40° C e dunque una quota di volo non inferiore agli 8000 metri alle latitudini italiane;

- da denunce di cittadini, alcune dirette anche alle autorità giudiziarie, risulta che da tali scie chimiche derivino conseguenze pericolose sulla salute dei cittadini; il CNR, nel 2005, e ricercatori indipendenti, hanno rilevato, nelle analisi effettuate su campioni di pioggia coincidenti con il rilascio delle scie chimiche, e su piante bagnate da questa pioggia, una concentrazione al di sopra della norma di sostanze chimiche come quarzo, ossido di titanio, alluminio, sali di bario, sicuramente pericolose per la salute, e secondo alcuni fonti anche cancerogene;

Considerato che:
- alle numerose interrogazioni parlamentari fatte, anche di recente, ai dicasteri competenti, non sono mai arrivate risposte chiare, convincenti ed esaustive e tale silenzio ha rafforzato il convincimento che si tratti di fenomeni da tenere nascosti perché pericolosi;
Ritenuto, sulla scorta della normativa in precedenza indicata ed anche ai sensi dell’art. 32, primo capoverso, della Costituzione, legittimo chiedere e ricevere informazioni dalle competenti autorità in materia in ordine a:

- congrue informazioni riguardo alle sostanze chimiche che vengono irrorate nell’aria e al loro grado di inquinamento e pericolosità per la salute pubblica;

- quali circostanze e significato abbiano i voli aerei che rilasciano queste scie chimiche e per quali ragioni vengano eseguiti con tali caratteristiche di rotta (al di fuori delle rotte ordinarie) e di quota;

- chi autorizza e con quali obiettivi, la manipolazione climatica attualmente in atto attraverso le operazioni di aerosol clandestine, visto che leggi internazionali vietano tali interventi sui fenomeni meteorologici e climatici.;

- per quale motivo i numerosi esposti presentati alle Procure della Repubblica da diversi cittadini, singoli o associati, i numerosi esposti supportati di una documentazione imponente sul tema, sono stati, ad oggi, completamente ignorati.

Per tutto quanto sinora esposto:

Impegna
Il Sindaco e la Giunta Comunale a farsi interpreti della diffusa esigenza, da parte della comunità locale, a ricevere le auspicate rassicurazioni sulla tutela della loro salute da parte del Presidente della Repubblica, dei Ministri della Salute, della Difesa e dell’Ambiente mediante l’inoltro del presente documento alle summenzionate autorità.
Il Sindaco ad inviare il presente Ordine del Giorno a tutti i Comuni della Provincia invitandoli ad assumere un’analoga iniziativa al fine di garantire sull’intero territorio la dovuta e condivisa informazione.

Invita
Il Sindaco e la Giunta a promuovere ogni utile ed opportuna campagna di informazione e sensibilizzazione in merito al fenomeno delle scie chimiche.

Comune di Savignano sul Rubicone
Comune di Sant’Arcangelo di Romagna

NB: per chi avesse dubbi sull’autenticità del documento esso è disponibile on line sul sito del comune di Sant’Arcangelo a questo indirizzo http://www.comune.santarcangelo.rn.it/Index.aspx?pag=0&type=base&cat=4666&s=CST&c=17 oppure a questo (se il precedente non funzionasse)
http://www.freezepage.com/1235383232OUBXJYQZUG

Che dire di questo documento ufficiale? Che il sindaco e la giunta comunale sono tutti impazziti? Che si divertono a creare pericoli inesistenti? Che sono stati pagati per fomentare la paura?

Oppure molto più semplicemente che hanno avuto il coraggio di esporsi denunciando uno dei fenomeni più inquietanti del nostro tempo?

Chi denuncia un piano occulto di avvelenamento della popolazione è facilmente oggetto di scherno e derisione; chi fa cenno a simili cospirazioni non ha certo la vita facile se ha deciso di occuparsi della politica. In politica l’immagine è importante, e nessuno rischierebbe di apparire agli occhi dei propri concittadini un ‘folle cospirazionista’, nessuno rischierebbe se non ci fosse un ottimo motivo.

Ed i motivi plausibili sono solo due:
#
il piano di avvelenamento è reale;
#
molti cittadini di quel comune si sono resi conto di tale minaccia (specialmente dopo le due recenti conferenze sulle scie chimiche tenutesi in quella zona) e sono solidali con l’amministrazione comunale.

Del resto nel documento si fa cenno esplicito al fatto che: scie chimiche (…) vengono nebulizzate da aerei che volano a bassa quota e sono irrorate nell’aria attraverso sistemi di distribuzione ben visibili con normali cannocchiali.

Insomma gli amministratori di quel comune si espongono fino a dire che chiunque con un po’ di pazienza e con l’ausilio di un buon binocolo può rendersi conto coi propri occhi dell’esistenza di dispositivi di irrorazione (separati quindi dai motori) delle scie velenose

Pensate voi che degli amministratori comunale si sarebbero esposti così pesantemente se non avessero davvero osservato il cielo col binocolo e verificato di persona? Se si espongono affermando che chiunque può controllare da solo la cosa più facile da pensare è che realmente potete farlo anche voi.

Pensate davvero che gli amministratori di quel comune siano così pazzi da inventarsi una menzogna clamorosa se fosse così facile da smontare?

E che dire del sindaco del comune di Vigonovo (Venezia), che ha inviato una lettera alle autorità competenti (su richiesta di molti cittadini preoccupati) per sapere se le scie chimiche sono nocive alla salute?

E visto che ci siete domandatevi pure cosa ci guadagno io a scrivere questo dossier (scaricabile gratuitamente da internet); per te che leggi potrebbe essere facile pensare che io sia un “folle cospirazionista” in preda a “crisi isteriche di panico”, ne sono ben cosciente, e non trovo molto divertente l’idea di essere preso in giro. Domandatevi quindi cosa ci guadagni a un professore di matematica e fisica ad essere schernito come visionario e cospirazionista; perché dovrei spendere tempo ed energia nel redigere questo dossier di denuncia se fosse tutto falso, per essere preso in giro?

maggiori informazioni presso

http://scienzamarcia.altervista.org/dossier.html

http://scienzamarcia.altervista.org/ppt.html

http://scienzamarcia.altervista.org/contraddizioni.html

Fonte: Le Donne dell’AEDfemminismo
www.aed-femminismo.com